Marmo all’opera! Accademia di Belle Arti

Sabato 6 luglio in programma un nuovo appuntamento con “Marmo all’Opera! Il melodramma nei luoghi del marmo”. Quattro primedonne protagoniste del concerto per le celebrazioni dei 250 anni della fondazione dell’Accademia di Belle Arti di Carrara.

 

La seconda edizione di “Marmo all’Opera”, organizzata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Carrara e dal Circolo Carrarese Amici della Lirica “A. Mercuriali”, comprende una serie di eventi dedicati all’opera, in corso fino al prossimo mese di novembre, ambientati in suggestive location del territorio comunale. Dopo il trionfo del Gianni Schicchi, continua la partnership tra gli “Amici della lirica” e l’Accademia di Belle Arti per celebrare il 250° anniversario della sua fondazione con questo grande concerto lirico, che si terrà sabato 6 luglio, alle ore 21.00, all’aperto, di fronte all’ingresso dell’Accademia, in Via Roma a Carrara.

Protagoniste dell’evento saranno quattro grandi voci di caratura internazionale che già altre volte sono state in città per eventi di assoluto successo. Il soprano Rebeka Lokar è una delle voci più autorevoli del repertorio drammatico della sua generazione; regina la scorsa estate della stagione areniana che l’ha vista protagonista in ben tre diversi titoli, è acclamata dai maggiori teatri del mondo. E’ stata di recente Madama Butterfly al San Carlo di Napoli ed è in procinto di iniziare una nuova produzione di Nabucco. Il prossimo anno sarà, tra l’altro, al Regio di Parma con uno dei suoi cavalli di battaglia, la temibile Principessa Turandot. Un altro gradito ritorno è quello di una delle beniamine del pubblico carrarese, il mezzosoprano Anna Maria Chiuri, che ha da poco ricevuto la notizia della vittoria del Premio Oscar 2018, il prestigioso International Opera Award che riceverà il 1 ottobre prossimo a Venezia durante la “Notte delle stelle della lirica 2019”. In questi giorni è Amneris in Aida all’Arena di Verona prima di tornare a Salisburgo per Salome dopo l’enorme successo riscosso lo scorso anno. Dopo tanti anni di assenza in città torna il soprano Antonia Cifrone, che negli anni passati è stata una delle protagoniste del Festival Puccini di Torre del Lago dove ha rivestito i panni di quasi tutte le eroine pucciniane. A Carrara si è esibita in Tosca, Andrea Chenier e Turandot (Liù) al Teatro Verdi e in molti recital di successo. Chiude questo poker di primedonne il soprano Alida Berti, amatissima dal pubblico di Carrara che l’ha seguita nei suoi successi nei maggiori Teatri italiani, dall’Arena di Verona a Torre del Lago, Genova fino al suo ultimo debutto al Giglio di Lucca con una toccante Suor Angelica. La sua ultima esibizione a Carrara è stata nel 2017 in Duomo proprio insieme a Rebeka Lokar.

Accompagna al pianoforte il Maestro Pietro Mariani, uno dei protagonisti del successo del recente Gianni Schicchi in Accademia.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *