Marmo all’opera! Piazza del Duomo

 

 

 

Dopo il tutto esaurito dell’appuntamento dedicato ai 250 anni della fondazione dell’Accademia di Belle Arti, ambientato davanti all’ingresso del Palazzo del Principe, lunedì 5 agosto sarà la splendida cornice di Piazza Duomo a Carrara a ospitare il terzo concerto del Festival “Marmo all’Opera!”. L’Assessorato alla Cultura del Comune ha deciso di sostenere questo progetto, realizzato dal Circolo Carrarese Amici della Lirica “A. Mercuriali”, che porta la lirica non solo all’interno dei laboratori di marmo, ma anche nelle piazze del centro storico.

Protagoniste del prossimo concerto saranno cinque grandi voci di caratura internazionale, alcune delle quali sono già state in città per eventi di assoluto successo: Luciano Ganci e Leonardo Caimi, due tra i più contesi tenori del panorama internazionale, il soprano Donata D’Annunzio Lombardi, il mezzosoprano Giuseppina Piunti e il giovane soprano Maria Teresa Leva, accompagnati al pianoforte dal Maestro Pietro Mariani, uno dei protagonisti del successo del recente Gianni Schicchi in Accademia e di molti concerti in città.

Da giovedì 25 luglio al via la prevendita dei biglietti presso i consueti punti vendita degli “Amici della Lirica”. Posto unico numerato € 15,00.

 

Per informazioni e prenotazioni è possibile scrivere una mail a circoloamicilirica@gmail.com 

 

A Luciano Ganci, premio Oscar “New Generation” 2014, dopo il debutto nel 2010 ne “La Traviata”, si sono aperte le porte dei maggiori teatri italiani e internazionali: Salisburgo, Maggio Musicale Fiorentino, Atene, San Pietroburgo, Arena di Verona, Pechino, Parma, Budapest, fino al debutto lo scorso anno alla Scala di Milano. E’ stato diretto dalle più celebri bacchette del suo tempo quali Muti, Oren, Chailly, Battistoni, Gelmetti. Prossimamente sarà a Firenze e a Napoli in “Carmen”, in “Aida” al Liceu a Bercellona e poi un nuovo impregnativo debutto in “Andrea Chenier” a Nizza.

Leonardo Caimi, celebrato per la bellezza vellutata del timbro e l’elegante musicalità, oltre che per le straordinarie abilità di attore, si è imposto come uno dei tenori più applauditi della sua generazione. E’ regolarmente invitato dai più prestigiosi teatri d’opera e festival quali il Covent Garden di Londra, il Teatro alla Scala, il  Real di Madrid, la Staatsoper di Monaco, il Colón di Buenos Aires, la Deutsche Oper di Berlino, il Festival di Salisburgo. Ha collaborato con molti fra i più stimati direttori d’orchestra fra cui Muti, Maazel, Gelmetti, Oren, e registi quali Zeffirelli, Scaparro, Mariani, Martone, Scola. Ha da poco terminato con un successo personale una produzione de “I Vespri siciliani” di Verdi a Bonn. Prossimamente lo attende un altro debutto a Tel Aviv: “Manon” di Massenet.

Un gradito ritorno è quello di una delle beniamine del pubblico carrarese, il soprano Donata D’Annunzio Lombardi; premiata con l’Albo D’Oro Puccini per i ruoli di Mimì, Magda, Liù, Madama Butterfly, Suor Angelica, Manon Lescaut, Tosca, è oggi riconosciuta come una delle maggiori interpreti pucciniane. Il suo vasto repertorio elenca anche Maria Stuarda, Belisario, Otello, Il viaggio a Reims, La Traviata, L’Incoronazione di Poppea, Adriana Lecouvreur, Aida, Pagliacci. Si esibisce nei più prestigiosi teatri in Italia e all’estero, tra i quali Teatro alla Scala, Regio di Torino, Massimo di Palermo, Regio di Parma, San Carlo di Napoli, Opernhaus di Zurigo, Parigi, Stoccarda, Tel Aviv, Muscat. Ha collaborato con direttori quali Oren, Bartoletti, Peskò, Tate, Abbado, Maazel e Domingo; e con registi come Zeffirelli e Pizzi.

Il mezzosoprano Giuseppina Piunti, dopo la vittoria di numerosi concorsi lirici internazionali, debutta a Verona in “Falstaff” accanto a Renato Bruson. Dapprima soprano lirico spinto ha cantato in Bohème, Ballo in Maschera, Attila, Trovatore, Otello, Norma, Lucrezia Borgia. Assecondando lo sviluppo della sua vocalità ibrida, affronta in seguito un repertorio da soprano falcon e mezzosoprano. Ha cantato nei maggiori teatri italiani e internazionali e nel 2011 ha debuttato al Teatro alla Scala dove è tornata nel 2013 per l’inaugurazione di stagione con La Traviata.

Il giovane soprano Maria Teresa Leva, nata a Reggio Calabria e allieva della Signora D’Annunzio, dotata naturalmente di un timbro prezioso e di rara bellezza, unisce una solidissima preparazione tecnica e una duttilità interpretativa straordinarie per la giovane età ed esperienza. Dopo il suo debutto al Carlo Felice di Genova nel 2014 ne “La Boheme” e poi in “Carmen” (Micaela) diretta dal M° Battistoni, ha intrapreso una importante carriera internazionale che l’ha già portata nei maggiori teatri italiani (Maggio Musicale Fiorentino, Petruzzelli di Bari, Regio di Torino), e internazionali quali Tokyo, Muscat, Avignone, Liegi. Tra i suoi ultimi successi ricordiamo il debutto a Genova in” Madama Butterfly”. Tra i suoi prossimi impegni: il debutto ne “Un ballo in maschera” in Spagna e in “Manon Lescaut” a Genova e la ripresa di “Aida”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *